mercoledì 2 maggio 2007

ONLINE, ECCO ZITTO E SCRIVI

Di Pieffe si dice. Tutte le recensioni del web


Due parole per ribadire che il web, a dispetto di tutte le sue contraddizioni e le sue difficoltà, mantiene saldo e meritato il luogo di spazio tra i più efficaci per diffondere idee non veicolate e non vincolanti.
Vi segnalo a questo proposito i siti in cui è apparso "Zitto e scrivi". E non solo per rendervi partecipi di quel che si scrive su di lui, ma perché in alcuni di questi siti o blog il cosiddetto "precariato" viene affrontato in modo tematico. Potrete quindi trovare altri riferimenti e altri titoli di libri in cui si raccontano vicende analoghe a quella di Pieffe.



Mangialibri - intervista
Mangialibri - recensione
Giornalisticamente
Affari Italiani
Caffè Europa
Panorama online
Kataweb
Lettera.com
Rivista online
Pennaemouse
Capitolo Primo
Scrive.it
Penne digitali
Aspettando che spiova

6 commenti:

Ciro Pellegrino ha detto...

complimenti per Zitto e Scrivi, godibilissimo quanto amaro

Anonimo ha detto...

Opera dell'ingegno o semplice rivendicazione sindacale autobiografica? Stile buono, linguaggio spesso troppo articolato, difficilmente adatto a raccontare una storia di vita vissuta. Le suggerisco una sana vita di redazione. E.S.

Chiara Lico ha detto...

Grazie del suggerimento. Farò del mio meglio per seguirlo se lei, sicuramente acuto/a ed esperto/a conoscitore del mondo dei media (da come appare per iscritto), mi indicherà qual è la redazione in cui si vive una "vita sana". A mio modo di vedere la "vita sana" si spende fuori. Nelle redazioni ci si dovrebbe piuttosto limitare a lavorare (chi ne è capace).
La ringrazio invece per le sue perplessità su "Zitto e scrivi": le critiche sono sempre utili. Ma sarebbero davvero interessanti se chi le avanza e fornisce suggerimenti facesse sapere a noi tutti il proprio nome e cognome, piuttosto che comode iniziali anonime. cordialmente, chiara lico

Anonimo ha detto...

Cara Chiara,
ti ho visto, ammetto per caso, su raitre....ho cercato il tuo blog ed ho letto con estremo interesse il tuo libro.
spero, un giorno, di diventare una giornalista brava come te!
ciao
Valentina

Anonimo ha detto...

libro amaro, ma bello!!
chiara sei davevro brava!!!! spero un giorno di diventare una giornalista competente e preparata come te!!
s.l.

Anonimo ha detto...

ciao,
più che lasciare un commento volevo farti una domanda....(chissà se avrò risposta..)cmq...
ho letto una tua intervista a lettera.com in cui sconsigli le scuole di giornalismo, posso chiederti il motivo?
grazie
s.l.